Facilissimo da trovare

A volte è la cosa più difficile al mondo, altre volte è di una facilità disarmante: trovare qualcosa, o trovarsi, non è soltanto il fine della ricerca. A volte è un bisogno che prescinde dalle motivazioni o dagli obiettivi. Il nuovo disco dei National non parla prettamente di questo, ma il suo titolo è troppo giusto per non stimolare molte riflessioni. Musicalmente, ma ne parlerò meglio su Sentireascoltare, è la conferma di un gruppo nel pieno delle sue forze.

Altro potenziale molto ben espresso è Father of the Bride dei Vampire Weekend, un album di pop di qualità, tanto ammaliante quanto la sua copertina lascia a desiderare.

In attesa delle prossime uscite (Tyler the Creator, Flying Lotus, Pixx, Hyden Thorpe, Kate Tempest) e dei concerti e festival dei prossimi mesi, sono rimasto alquanto indifferente all’ultimo album di Mac Demarco, una dimostrazione che è sempre più difficile rimanere su piani alti qualitativi ed emotivi.

In questo maggio così freddo e piovoso non mancano (per fortuna) le cose da fare: la stesura di Patriots prosegue tra ascolti, piacevoli riscoperte e tristi prese di coscienza. This Is Pop? prosegue la sua terza stagione, lunedì scorso abbiamo festeggiato le 350 puntate dall’inizio del programma. Sul numero di Left del 10 maggio ho scritto un articolo su come Riace e Mimmo Lucano stiano risvegliando la coscienza politica dei musicisti nostrano, mentre su Sentireascoltare e Rumore continuano le mie recensioni, report, interviste e articoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...